15/09/2014 11:25:47
Burraco - Ci sono attualmente 6.939 giocatori online , 1.767 tavoli online
COME SI GIOCA A BURRACO

 

LE REGOLE DEL BURRACO: INTRODUZIONE E SCOPO DEL GIOCO IN SINTESI

Il Burraco è un gioco di carte simile alla Canasta. Lo scopo del gioco è di calare gruppi di carte dello stesso seme e valore sequenziale (chiamate “sequenze”), oppure stesso valore e seme diverso (chiamate “combinazioni”), fino al raggiungimento di 7 o più carte chiamate “Burrachi”.

Il gioco è suddiviso in singole mani (chiamate “smazzate”) – e per vincere una smazzata un giocatore deve riuscire a raggiungere i seguenti obbiettivi:

- Riuscire a giocare, calando a terra (con sequenze o combinazioni), tutte le carte che ha in mano.
- Prendere un gruppo di ulteriori 11 carte chiamato “pozzetto”
- Riuscire a calare a terra almeno 7 carte in sequenza o combinazione (un “Burraco”)
- Terminare nuovamente tutte le carte che ha in mano, scartando l’ultima carta.

Al termine della smazzata viene dato un punteggio positivo alle carte a terra sia del vincitore che del perdente, ed un punteggio negativo alle carte rimaste in mano (che quindi vengono attribuiti solo al perdente). La somma dei punti guadagnati durante le varie smazzate darà il punteggio finale e decreterà il vincitore della partita.

PREPARAZIONE DEL GIOCO E DISTRIBUZIONE DELLE CARTE
:
Il burraco si gioca con due mazzi di 54 carte francesi (52 carte + 2 jolly) per un totale 108 carte di cui 4 jolly. I due mazzi hanno i dorsi delle carte colorati diversamente, in modo che non esistano due carte con lo stesso colore del dorso.

Nel gioco dal vivo, prima dell'inizio della prima smazzata ogni giocatore pesca una carta dal mazzo e la gira. Il giocatore che pesca la carta più bassa darà le carte. Nel caso di partite a quattro giocatori, il giocatore che estrae la carta più bassa darà le carte iniziando dal giocatore della coppia avversaria che avrà pescato la carta più alta. Nel caso di due carte dello stesso valore verrà data precedenza al seme: Cuore, Quadri, Fiori, Picche. Nel caso di due carte dello stesso seme, verranno estratte due nuove carte (nel gioco online tutta questa parte non viene effettuata). All'inizio di una smazzata il mazzo viene mescolato dal mazziere, poi il giocatore alla sua destra taglia il mazzo di carte e prepara due mazzetti di 11 carte, chiamate pozzetti, prelevando le carte dal fondo della parte superiore del mazzo tagliato, una carta alla volta, alternativamente fino a formare i due pozzetti. Allo stesso tempo il mazziere distribuisce 11 carte ad ogni giocatore, servendole una alla volta, in senso orario. Al termine delle due operazioni, le carte tagliate rimanenti vengono poste sotto al mazzo di carte, e viene girata la prima carta che formerà l’area degli scarti. In quest’area le carte saranno sempre visibili a tutti i giocatori.

Nel gioco online, i giocatori rimangono seduti alle postazioni scelte, il mazziere inizialmente è nord, e poi l'assegnazione segue il senso orario.

SVOLGIMENTO DEL GIOCO: INIZIO DEL TURNO
Ogni turno inizia con una delle due seguenti azioni: Pescando la prima carta dal mazzo – oppure - raccogliendo tutte le carte presenti nell’area scarti. Solo successivamente il giocatore può iniziare a calare gruppi di carte.


REGOLE PER CALARE LE CARTE:
Le carte si possono calare in gruppi di carte chiamate “combinazioni” o “sequenze”.

Le “combinazioni” sono gruppi di carte composti da carte di valore uguale, ad esempio. (4P, 4C, 4Q)
Le “sequenze” sono gruppi di carte dello stesso seme ma di valore continguo, per esempio. (5D, 6D, 7D).

Una carta calata non può essere successivamente ripresa e spostata in un gruppo diverso.
Per iniziare un nuovo gruppo di carte bisogna avere minimo 3 carte.

Per quanto riguarda le sequenze, inoltre:
- Possono essere formate al massimo da 13 carte dello stesso seme, messe in ordine, più l’eventuale matta (per un totale massimo di 14 carte): - A-2-3-4-5-6-7-8-9-10-J-Q-K-Matta.
- L’asso nelle sequenze è unico, e può essere legato indistintamente in basso (prima del 2, ad esempio 4-3-2-1), oppure in alto, prima del K (ad esempio 1-K-Q-J).

Per quanto riguarda le combinazioni, inoltre:
- Possono essere formate da un massimo di 9 carte, compresa l’eventuale matta.
- Non sono ammesse combinazioni di “matte”.
- Non si possono calare due combinazioni uguali (esempio : due combinazioni formate da tre Jack, in quanto se già esiste un tris di Jack, il giocatore potrà posizionare gli altri Jack esclusivamente sotto il tris già esistente).


COME E DOVE POSIZIONARE LE CARTE CALATE:
Le carte calate devono essere posizionate una sotto l’altra, di fronte al giocatore che le gioca. In caso di 4 giocatori, i giocatori della stessa squadra giocheranno uno di fronte all’altro. Ogni nuovo gruppo di carte deve essere posizionato alla destra di quello precedente.


LE “MATTE”: LE PINELLE ED I JOLLY
Una “matta” è una carta che può sostituire una qualsiasi altra carta in un gruppo di carte calate, e nel gioco del Burraco le matte sono costituite sia dalle 4 carte Jolly che dalle 8 carte di valore “2”, anche chiamate “pinelle”.

In una combinazione la matta viene utilizzata come se fosse dello stesso valore delle altre carte dello stessa combinazione. Per esempio sono possibili le combinazioni (Jolly, 8C, 8Q) o (2C, 6P, 6P).

Quando si lega una nuova carta ad un gruppo, si può spostare la “matta”, ma sempre nell'ambito del gioco in cui si trova.

Se la “matta” è "libera" (ovverosia, in fondo a una sequenza) è ammesso spostarla in alto, se di aiuto ad una carta alta. Ad esempio, nella combinazione 2C, 5C, 6C è ammesso attaccare l’8C spostando in alto la “Pinella” sopra al 6C , ottenendo 5C, 6C, 2C, 8C.

Se la “matta” non è libera, ovverosia rappresenta già un valore ben preciso, ed ha una carta sia sopra che sotto, la si può spostare solo sostituendola con la carta di cui ha preso il posto. Ad esempio, nella sequenza (6C, Jolly, 8C), non è possibile attaccare il 10C. Però è possibile attaccare il 10C ed il 7C contemporaneamente ottenendo la sequenza 6C,7C,8C,Jolly,10C perchè il 7C sostituirebbe il jolly nella posizione corretta, che si “libererebbe”, e diventerebbe così di aiuto al 10C spostandosi in alto.

In un gruppo di carte calate non si può utilizzare più di un Jolly o Pinella, salvo che, se la Pinella del seme di una sequenza è messa proprio al posto del 2 (due “naturale”), allora si può utilizzare anche un altro Jolly o pinella. Esempio (AC, 2C, 3C, 2P, 5C) perchè in questo caso il 2C sarebbe un carta naturale, e la pinella sarebbe rappresentata solo dal 2P.


LO SCARTO SEGNA LA FINE DEL TURNO
Quando un giocatore ha terminato di calare le proprie carte, deve scartare una singola carta.
Questa viene collocata nel monte scarti lasciano visibile la carta o le carte già esistenti nello stesso monte scarti. Se un giocatore raccoglie dal monte scarti ed è presente una sola carta, quella stessa carta non potrà essere scartata in quel turno. Dopo lo scarto il turno passa all'avversario, che a sua volta inizia il suo turno di gioco.


BURRACO PULITO E BURRACO SPORCO
Le sequenze e le combinazioni composte da sette o più carte sono chiamate Burrachi, e la creazione di almeno un Burraco è il presupposto principale per concludere la smazzata.

I Burrachi contenenti una matta sono chiamati Burrachi sporchi, mentre quelli che non contengono matte sono chiamati Burrachi puliti.

I Burrachi puliti valgono di più rispetto ai Burrachi sporchi al fine del conteggio dello score finale.

Quando un giocatore ha realizzato un burraco, l’ultima carta in basso viene ruotata di 90 gradi se il burraco è sporco, mentre se è un Burraco pulito, a ruotare di 90° saranno le ultime due carte.

Un burraco pulito può diventare sporco con l'aggiunta di una matta. Al contrario un Burraco sporco può diventare pulito qualora il 2 assuma la posizione corretta del due naturale. Ad esempio: l'aggiunta di un 4C al Burraco sporco (3C, 2C, 5C, 6C, 7C, 8C, 9C) lo trasformarebbe in un Burraco pulito (2S, 3S,4S, 5S, 6S, 7S, 8S, 9S).


IL POZZETTO
Per prendere il pozzetto si devono prima terminare tutte le carte che si hanno in mano.

Esistono due modi per prendere il pozzetto: “al volo” oppure “con lo scarto”.

Pozzetto “Al Volo”: - Si può prendere solo se si riesce a terminare tutte le proprie carte in mano, senza la necessità di dover scartare l’ultima carta. - Consente di continuare a giocare subito le carte del pozzetto stesso.

Pozzetto “Con lo scarto” - Si può prendere quando, per terminare le proprie carte in mano, si è costretti a scartare l’ultima carta. - Consente di continuare a giocare le carte del pozzetto solo al turno successivo. Nota Bene: non è possibile prendere il pozzetto scartando l’ultima carta pescata dal monte scarti, se questo era composto solo da quella carta.


CONDIZIONI PER POTER CHIUDERE UNA SMAZZATA:
- Bisogna aver realizzato almeno un Burraco (pulito o sporco)
- L’avversario deve aver giocato almeno una mano
- Non si può chiudere scartando un jolly come ultima carta
- Non si può chiudere scartando la stessa carta pescata dal monte scarti, se questo era composto solo da quella unica carta.


CHIUSURA DELLA SMAZZATA PER CARTE TERMINATE:
Se nessun giocatore chiude la smazzata, la stessa terminerà quando sono rimaste le ultime due carte del tallone. Il giocatore che pesca la terzultima carta dal tallone decreterà la fine della smazzata.
Lo stesso giocatore potrà giocare normalmente aggiungendo nuovi giochi ma concluderà la smazzata con lo scarto.
Dopo lo scarto nessuna azione sarà possibile ed i 100 punti di bonus di chiusura non verranno assegnati.


CHIUSURA DELLA SMAZZATA PER STALLO:
Nel caso di accertata volontà dei giocatori al tavolo di non “pescare” (il così detto “stallo per cambio carta”), e quindi dopo che questo evento sia per più volte continuamente ripetuto e consecutivamente dai due componenti del tavolo in forma ininterrotta, questa azione non potrà essere ripetuta dal giocatore che ha iniziato tale procedura ed egli sarà costretto a pescare dal tallone.
(Questa modalità non è ancora prevista nella versione online)


PUNTEGGIO: PUNTI PARTITA, MATCH POINT e VICTORY POINT
Quando una smazzata finisce i giocatori provvederanno al conteggio dei punti partita ed alla differenza punti (“match point”), sommando i risultati delle smazzate precedenti.

Al termine dell’ultima smazzata, si calcolano anche i Victory Point, in base ad una tabella predefinita.

PUNTI PARTITA: I punti partita sono costituiti dalla somma di: “ONORI”, “Punti Positivi” e “Punti Negativi”.

I punti bonus (“ONORI”) vengono assegnati sommando il numero di Burrachi realizzati agli eventuali ulteriori 100 punti (se il giocatore ha chiuso la smazzata).
Burraco sporco -> 100 punti
Burraco pulito -> 200 punti
Bonus chiusura smazzata -> 100 punti

I punti positivi vengono calcolati sulla base dei giochi esposti (i gruppi di carte calate), dando un valore per ogni carta calata, secondo la seguente tabella:

Valori delle carte: 3, 4, 5, 6, 7 -> 5 punti
8, 9, 10, J, Q, K -> 10 punti
Asso -> 15 punti
2 -> 20 punti
Jolly -> 30 punti

I punti negativi vengono calcolati conteggiando le carte rimaste in mano, quindi non giocate, sempre secondo lo schema dei valori precedenti. Ai punti negativi vengono aggiunti anche ulteriori -100 punti se il giocatore non ha preso il pozzetto. Il giocatore avversario di chi ha chiuso la smazzata dovrà inoltre conteggiare negativamente le carte rimaste in mano, non giocate.

Il valore dei punteggi di ogni smazzata verrà progressivamente aggiunto al punteggio delle smazzate precedenti, per ottenere i Punti Partita finali.

MATCH POINT: I “Match Point” si ottengono calcolando la differenza dei punti partita dei due giocatori, ed attribuendo tale valore in positivo al vincitore, ed in negativo al perdente.
Ad esempio, se una partita termina:
Giocatore A: 2.000 Punti Partita Giocatore B: 1.700 Punti Partita
Si calcola la differenza (2.000-1.700=300) e si attribuisce in positivo al vincente ed in negativo al perdente: Giocatore A: +300 Match Point Giocatore B: -300 Match Point.

VICTORY POINT: I Victory Point vengono utilizzati per dare un risultato immediato ad una sfida a due (anche se in caso di pareggio si è costretti comunque a risalire ai Punti Partita), e rivestono un ruolo fondamentale per le classifiche dei turni nei tornei.

I Victory Point si calcolano in base ai Match Point tramite una tabella:
MP = VP 0->50 = 10/10
55->150 = 11/9
155->250 = 12/8
255->350 = 13/7
355->500 = 14/6
505->650 = 15/5
655->800 = 16/4
805->1000 = 17/3
1005->1250 = 18/2
1255->1500 = 19/1
>1500 = 20/0

Quindi ad esempio nel caso di +300 Match Point: Giocatore A: 13 VP Giocatore B: 7 VP